» » POMPELMO E FARMACI

POMPELMO E FARMACI

Pompelmo e farmaci

Ecco quali abbinamenti evitare per non intossicarsi.

Il pompelmo è un agrume ricco di vitamine A, B, C e antiossidanti, ed è uno dei numerosi esempi della presenza in natura di alimenti che permettono di migliorare il benessere dell’organismo, o addirittura di guarirlo. Tra le sue molteplici proprietà ci sono infatti anche quelle medicinali, come quelle antibiotiche dei suoi semi.
Occorre fare molta attenzione, però, a non abbinarlo ai farmaci tradizionali. L’agrume inibisce un enzima con proprietà detossificanti (CYP3A4), causando un più lento smaltimento dei farmaci, e aumentandone la biodisponibilità, ovvero l’assimilazione. Questo porta l’organismo a intossicarsi, e a dover affrontare degli effetti collaterali moltiplicati.
La scoperta dell’interazione dei farmaci con il pompelmo è avvenuta nel 1989, durante uno studio sugli effetti dell’alcol sulla felodipina. I soggetti che avevano assunto il farmaco con l’aggiunta di succo di pompelmo, utilizzato per mascherare il sapore di etanolo, manifestavano effetti collaterali potenziati, nonostante il dosaggio di felodipina fosse lo stesso dato agli altri pazienti. A seguito della scoperta, sono state fatte numerose ricerche, alcune delle quali ancora in corso, ed è stato così possibile identificare una lista di medicinali incompatibili con l’agrume, e i relativi effetti per l’organismo di ogni abbinamento.

– Farmaci per problemi cardiocircolatori.
Antiaritmici: chinidina, amiodarone, propafenone. Effetto: aritmia.
Antipertensivi calcioantagonisti, in particolare i diidropiridinici (amlodipina, nifedipina, nimodipina, felodipina). Effetti: tachicardia e pressione bassa.

– Antinfiammatori steroidei (corticosteroidi): prednisone. Effetto: aumento della biodisponibilità.

– Ormoni steroidei: progesterone ed etinilestradiolo. Il pompelmo può interagire con la pillola anticoncezionale, aumentando il potere del principio attivo, ed esponendo maggiormente l’organismo ai suoi effetti collaterali.

– Farmaci per ridurre il colesterolo: statina (atorvastatina, lovastatina, simvastatina). Effetti: danni al sistema muscolare e cefalee.

– Antibiotici: claritromicina. Effetto: aumento della tossicità per l’organismo.

– Ansiolitici: diazepam, triazolam, midazolam, buspirone. Effetti: aumento della sedazione e diminuzione delle capacità psicomotorie.

– Antivirale HIV: saquinavir. Effetto: aumento della tossicità.

– Antistaminici: terfenadina. Effetto: aritmia.

– Farmaci neurologici: clomipramina. Effetti: sonnolenza, nausea, perdita della coordinazione muscolare.

– Chemioterapici: vinblanstina. Effetto: aumento della tossicità.

– Immunosoppressori: ciclosporina e tacrolimus. Effetti: insufficienza renale ed epatica.

Il pompelmo interagisce inoltre con il metadone, il viagra e l’acido silicico, potenziandone i principi attivi.

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.