» » TIMO – Thymus vulgaris L.

TIMO – Thymus vulgaris L.

Timo

Il timo è una pianta rustica che cresce in terreni aridi e assolati, ma si può anche coltivare in un vaso, da tenere sul balcone. Si utilizza l’intera pianta fiorita.

La sua conservazione viene fatta tagliando i fusti e legandoli in mazzetti, che si lasciano poi essiccare in un luogo ombroso e ventilato (si può utilizzare anche un piccolo essiccatoio domestico). Una volta secco, si staccano le foglioline e i fiori, che si conservano in barattoli di vetro e si usano a piacere per aromatizzare cibi, o per fare delle tisane molto utili in caso di problemi respiratori. Questa pianta, infatti, è molto indicata nei problemi delle prime vie aeree, e nei casi di tosse e bronchite acuta e cronica, poiché esercita un’azione antisettica, balsamica ed espettorante.

È indicato anche per disturbi di dissenteria e meteorismo. Grazie al timolo, infatti, sostanza solubile in acqua e scarsamente assorbibile dalla mucosa intestinale, agisce contro parassiti e vermi.

Rimedi casalinghi e popolari:

Bagno rinforzante – Fate bollire in 2 lt d’acqua 100 gr di foglie di Timo per 10 m, poi versare il liquido filtrato in una vasca da bagno contenente altra acqua calda necessaria per il bagno.

Ferite – Versate in una tazza d’acqua bollente un cucchiaino di Timo. Filtratelo quando l’acqua diventa tiepida, e usatelo sulle ferite, che si cicatrizzeranno in fretta.

Per la tosse dei bambini e non solo: Fare uno sciroppo, che avrà proprietà antisettiche ed espettoranti. Mettere 12 gr di timo, 25 gr di camomilla, 1 cucchiaino di cannella, 1 pizzico di pepe di cayenna o zenzero. Preparare un decotto, farlo ridurre e aggiungere miele o zucchero a piacere.
Somministrare 2-3 cucchiaini di sciroppo fino a 4 volte al giorno
Collutorio antisettico
Mettere 10 gocce di olio essenziale di timo, 10 di menta piperita, 5 di finocchio e 5 di mirra in una bottiglia insieme a 125 ml di brandy. Scuotere e mettere 2 cucchiaini ( 10 ml circa ) di miscela in un bicchiere di acqua calda. Sciacquare la bocca accuratamente ma non ingerire.
Il timo non va consumato in grandi quantità da donne in gravidanza, l’olio essenziale non deve essere usato se si ha la pressione sanguinea alta e se si stanno assumendo prodotti omeopatici.

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.