LA NOCIATA

Nociata

La Nociata è un tradizionale dolce sabino, diffuso nel Lazio e in Umbria, tipico delle festività natalizie e delle sere intorno al camino. E’ di consistenza dura, una sorta di torrone a base di noci tritate e miele. In passato, per la sua preparazione venivano utilizzate attrezzature rudimentali, sebbene idonee alla cottura: un caldaio di rame internamente stagionato, che veniva deposto su un trespolo con l’apertura circolare sopra il braciere, e un grosso pesante mestolo con estremità a forma di pera, per amalgamare il composto senza interruzione.

** Ingredienti **

30/50 foglie di Alloro (dipende dalla loro grandezza)
1 cucchiaino di Bicarbonato
1 kg di Miele
1 kg e 100 grammi di Noci sgusciate

** Procedimento **

Mettere a bagno per una mezzora le foglie di alloro con un cucchiaino di bicarbonato.

Prendere una pentola antiaderente, e appoggiare sul fuoco un diffusore di calore, per far sì che la fiamma scaldi in modo uniforme tutta la pentola.
Versare il miele e far cuocere a fuoco medio, mescolandolo con un cucchiaio di legno per non farlo attaccare.

nociata2
Prendere le noci e tagliarle grossolanamente.
Aggiungerle al miele, facendo attenzione ad abbassare la fiamma appena il composto inizia a bollire.
Far cuocere per 30 minuti, continuando a mescolare. L’impasto non deve indurirsi, ma deve risultare morbido, e le noci devono essere ben amalgamate con il miele.
L’impasto sarà pronto quando sollevandolo con il cucchiaio non farà più il filo.

Su una spianatoia inumidita con l’acqua, versare l’impasto e stenderlo aiutandosi con il cucchiaio di legno, fino a raggiungere lo spessore di 5 mm. Una volta steso, tagliarlo con il coltello formando dei rombi, più o meno della dimensione delle foglie di alloro.
Una volta create le forme, prendere le foglie di alloro e metterne una sopra e una sotto ogni rombo, come a creare dei panini, che poi verranno posizionati in un piatto da portata.

Verrà mangiato solo l’impasto, a cui le foglie di alloro avranno dato un sapore speciale, aiutando inoltre a non appiccicare le dita.

nociata3

E’ una buona idea per uno spuntino durante la giornata, o magari come merenda per i più piccini. Buon Appetito!

Ricetta di Massimo di Giuseppe